Sono state aggiornate le statistiche relative ai casi di mesotelioma, pleurico e peritoneale, insorti tra i residenti in Piemonte tra il 1990 e il 2014.

Sono compresi i casi con diagnosi istologica, citologica o radiologica; sono escluse le diagnosi di mesotelioma benigno, iperplasia mesoteliale atipica, mesotelioma papillifero ben differenziato e mesotelioma in situ.

La conferma diagnostica è stata definita secondo le linee guida ReNaM. In particolare, le diagnosi certe corrispondono alla conferma mediante analisi microsopica di campioni inclusi in paraffina, con referto anatomo-patologico che indichi le caratteristiche morfologiche e, se disponibili, immunofenotipiche come tipiche del mesotelioma maligno.

I tassi di incidenza sono stati standardizzati utilizzando la popolazione europea EU27. L’analisi di sopravvivenza è riferita ai casi presenti nel registro con aggiornamento dello stato in vita al 15/01/2017.