Evidence-Based Medicine e qualità dell'assistenza ospedaliera

Evidence-Based Medicine and quality of hospital care

OBIETTIVI GENERALI E SINTESI PROGETTO

Nel corso degli ultimi quindici anni circa, l’epidemiologia clinica ha svolto un ruolo importante nella formazione, diffusione e applicazione critica dei metodi della Evidence-Based Medicine (EBM), in ambito aziendale, regionale e nazionale.
A partire dal 1998, attraverso il coordinamento di un gruppo di lavoro aziendale, multidisciplinare e multiprofessionale, l’attività svolta ha avuto come obiettivi principali la promozione della conoscenza dei metodi EBM, la selezione di problemi assistenziali a elevata priorità meritevoli di interventi specifici e la gestione di progetti di intervento con gruppi di lavoro dedicati che hanno condotto revisioni critiche delle migliori evidenze disponibili, produzione di documenti aziendali (ad es. linee guida), la loro implementazione e valutazione.

Inoltre, nell’ambito delle attività di EBM, l’epidemiologia clinica ha svolto un ruolo di supporto per altri gruppi di lavoro aziendali e regionali nella revisione della letteratura, nella valutazione di rapporti di Health Technology Assessment (HTA) e nella conduzione di studi di clinical audit aziendali.

MATERIALI, METODI E RISULTATI ATTESI

La Struttura Semplice Dipartimentale di Epidemiologia clinica e valutativa dell'AOU Città della Salute e della Scienza di Torino coordina un gruppo di lavoro sull'EBM impegnato in diverse attività, tra le quali:

  • la formazione dei medici e di altre figure professionali sui temi dell'EBM e della clinical governance;
  • la ricerca e la valutazione critica di letteratura su argomenti selezionati (sia su richieste specifiche interne all'Azienda sia provenienti dalla Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d'Aosta);
  • la produzione e aggiornamento di linee guida cliniche;
  • il supporto metodologico ai gruppi di lavoro impegnati nell’elaborazione di linee guida e documenti di indirizzo per il miglioramento della efficacia e sicurezza a livello aziendale;
  • la partecipazione a progetti aziendali di miglioramento della qualità dell’assistenza;
  • il coordinamento di studi di clinical audit, spesso mirati su argomenti oggetto di linee guida aziendali;
  • la partecipazione, come referenti aziendali, a progetti di ricerca/intervento di tipo nazionale, all'interno di sperimentazioni finanziate dal Ministero della Salute.

Dal 2016 la struttura partecipa alla Commissione Terapeutica Oncologica sui farmaci della Regione, in particolare per la valutazione dei nuovi farmaci per i quali sia richiesto un parere per un uso appropriato attraverso la ricerca e valutazione critica delle evidenze, il confronto con clinici esperti e nella valutazione dell'impatto sul budget regionale.

Nel 2018 è prevista la valutazione di diversi farmaci, con la produzione delle relative monografie, pareri sintetici, e la pianificazione di sistemi di monitoraggio.

A livello aziendale è prevista, inoltre, la conclusione della linea guida sulla gestione dei pazienti in trattamento con farmaci antiaggreganti che devono sottoporsi a procedure invasive.

Nel 2018 sarà inoltre sviluppata dal team di informatici della SSD una applicazione per sistemi Android e IOS della linea guida sulla terapia antibiotica empirica elaborata nell'AOU.

La SSD è impegnata nelle attività della Commissione aziendale di HTA per la valutazione di nuove tecnologie e device di cui si richieste l'acquisto.

STATO DI AVANZAMENTO AL 31/12/2017

Nel corso del 2017 sono state concluse e presentate le linee guida sulla prevenzione delle reazioni allergiche in anestesia, sulla trasfusione di emazie e l'aggiornamento sulla terapia antibiotica empirica e sono proseguiti i lavori sul documento relativo alla gestione di pazienti in trattamenti antitrombotici che devono essere sottoposti a procedure invasive o interventi chirurgici.

Il rapporto di HTA sul percorso assistenziale dei pazienti con NSCLC è stato concluso e inviato alla Direzione Generale dell'AOU nei primi mesi del 2017.

RISORSE E FINANZIAMENTI

L’attività rientra nelle funzioni istituzionali della SSD Epidemiologia Clinica e Valutativa e del CPO.

COLLABORATORI

Claudia Galassi, Eva Pagano, Chiara Monagheddu, Enrica Migliore, Luca Scaglione.

PUBBLICAZIONI

- Gruppo EBM. Prevenzione e trattamento delle reazioni acute da ipersensibilità in corso di anestesia. Torino, 2017
- Gruppo EBM. Trasfusione dei globuli rossi: raccomandazioni. Torino, 2017
- Pagano E, Cattel F, Monagheddu C, et al. L’inserimento dei farmaci nel prontuario aziendale: un esempio di valutazione multidisciplinare per migliorare l’appropriatezza d’uso. Associazione Italiana di Economia Sanitaria, 21° Conferenza Annuale, Bologna, 3-4 Novembre 2016.               
- Cattel F, Bianco A, Valinotti G, et al. L’inserimento dei farmaci nel prontuario aziendale: un esempio di valutazione multidisciplinare per migliorare l’appropriatezza d’uso. IX Congresso Nazionale SIHTA. Roma, 13-15 Ottobre 2016.
- Gruppo EBM. Nuovi Anticoagulanti Orali - Note pratiche di utilizzo in ambito ospedaliero. AOU Città della salute e della Scienza di Torino, ottobre 2014.
- Ciccone G. Evidence-based medicine: a movement in crisis? Recenti Prog Med 2014; 105: 315-6.
- C.I.O.-C.A.-Gruppo EBM. Manuale di Terapia Antibiotica Empirica Reparti di Medicina, Chirurgia Generale e Urologia. Giugno 2013.
- Sacerdote C, Bordon R, Pitarella S, et al. Compliance with clinical practice guidelines for breast cancer treatment: a population-based study of quality-of-care indicators in Italy. BMC Health Serv Res 2013; 13: 28.