Tumore del testicolo: studio caso-controllo in Piemonte e studi collaborativi

Testicular cancer: case-control study in the Piedmont Region and collaborative studies

OBIETTIVI GENERALI E SINTESI PROGETTO

Il tumore del testicolo è un tumore relativamente raro, a eziologia in gran parte sconosciuta, la cui incidenza è aumentata nel tempo nella maggior parte delle popolazioni i cui trend temporali siano stati oggetto di studio.
Gli unici fattori di rischio noti, il criptorchidismo e la famigliarità, non bastano a spiegare da soli tali andamenti temporali.
Il programma di ricerca sul tumore del testicolo mira a identificare cause genetiche e ambientali oltre che a valutare la salute a lungo termine dei pazienti.

Lo studio "Esposizioni postnatali e salute maschile" (EPSAM), in particolare, intende indagare:

  • i fattori di rischio post-natali che agiscono durante la pubertà/adolescenza (13-19 anni);
  • i fattori di rischio genetici, studiando geni candidati e partecipando al Testicular Cancer Consortium (TECAC).

MATERIALI, METODI E RISULTATI ATTESI

I casi di tumore del testicolo diagnosticati nella popolazione della Provincia di Torino, tra il 1997 e il 2008, sono stati contattati attraverso il Medico di Medicina Generale (MMG) o l'oncologo che gestisce il follow-up clinico.
Per ogni caso diagnosticato sono estratti due controlli dalla popolazione generale, appaiando per anno di nascita e MMG.
Per i casi reclutati su base ospedaliera attraverso l'oncologo sono stati selezionati due controlli ospedalieri tra i ricoverati con patologie non-tumorali e non connesse alla fertilità.
Lo studio EPSAM include 284 casi e 500 controlli. Ogni soggetto ha compilato un questionario e donato un campione di saliva.

EPSAM partecipa a consorzio TECAC, coordinato dal National Cancer Institute americano e dalla University of Pennsylvania, che assembla i dati di numerosi studi europei e americani per studiare le varianti geniche e l'interazione gene-ambiente coinvolte nello sviluppo del tumore del testicolo.

STATO DI AVANZAMENTO AL 31/12/2017

Sono attualmente in corso le seguenti attività:

  • collaborazioni con la Clinical Epidemiology Unit del Karolinska Institutet, Stoccolma, Svezia, per studi basati sui registri svedesi;
  • rivalutazione dell'evidenza sull'esistenza della testicular dysgenesis syndrome e fattori di rischio per criptorchidismo;
  • conduzione di meta-analisi sui fattori prenatali e rischio di tumore del testicolo (anche in collaborazione con il National Cancer Institute americano);
  • collaborazione con la Massey University, Wellington, Nuova Zelanda, per la conduzione di uno studio caso-controllo di popolazione in Nuova Zelanda.

La comunicazione con i pazienti coinvolti nello studio viene curata attraverso un sito web di tipo divulgativo, aggiornato periodicamente, al seguente indirizzo: https://sites.google.com/site/progettoepsam/.

RISORSE E FINANZIAMENTI

Regione Piemonte, Union for International Cancer Control (UICC).

COLLABORATORI

Nereo Segnan, Guido Pastore, Franco Merletti, Anna Gillio-Tos, Laura De Marco, Daniela Zugna, Chiara Grasso, Giovenale Moirano, Paola Ivaldi.

PUBBLICAZIONI

- Moirano G, Zugna D, Grasso C, et al. Postnatal risk factors for testicular cancer: the EPSAM case-control study. Int J Cancer 2017; 141: 1803-1810.
- Gurney JK, McGlynn KA, Stanley J, et al. Risk factors for cryptorchidism. Nat Rev Urol 2017; 14: 534-548.
- Gurney J, Richiardi L, McGlynn KA, et al. Analgesia use during pregnancy and risk of cryptorchidism: a systematic review and meta-analysis. Hum Reprod 2017; 32: 1118-1129.
- Grasso C, Zugna D, Fiano V, et al. Subfertility and Risk of Testicular Cancer in the EPSAM Case-Control Study. PLoS One 2016; 11: e0169174.
- Moirano G, Zugna D, Grasso C, et al. Baldness and testicular cancer: the EPSAM case-control study. Andrology 2016; 4: 251-6.
- Richiardi L, Vizzini L, Pastore G, et al. Lifetime growth and risk of testicular cancer. Int J Cancer 2014; 135: 695-701.
- Trabert B, Zugna D, Richiardi L, et al. Congenital malformations and testicular germ cell tumors. Int J Cancer 2014; 133: 1900-4.