Utilizzo della metformina e rischio di tumori nella popolazione torinese

Use of metformin and the risk of cancer in a population based study

OBIETTIVI GENERALI E SINTESI PROGETTO

Numerosi studi epidemiologici suggeriscono che il trattamento con la metformina sia associato a una ridotta incidenza di eventi tumorali e con una ridotta mortalità rispetto a trattamenti con altri farmaci nei pazienti diabetici. L’azione della metformina consiste principalmente nell’attivazione dell’enzima epatico adenosina monofosfato protein kinasi (AMPK), che inibisce la produzione di glucosio da parte delle cellule del fegato. Inoltre, la metformina facilita il passaggio del glucosio dal sangue ai muscoli.

Alcuni studi hanno focalizzato l’attenzione anche su trattamenti alternativi, quali per esempio la terapia con l’insulina e le sulfoniluree, evidenziando un rischio maggiore di sviluppare il cancro nei pazienti trattati con questi farmaci.

Tuttavia, a causa del disegno di questi studi, è piuttosto difficile valutare se tali risultati siano dovuti a un rischio maggiore di sviluppare il cancro dovuto all’insulina e alle sulfaniluree, o a un effetto protettivo della metformina, o a entrambi i meccanismi.

Il presente progetto propone uno studio atto a valutare la possibile associazione tra diverse linee terapeutiche e il rischio di cancro in una coorte di pazienti diabetici piemontesi. Per raggiungere tale obiettivo saranno analizzati i dati delle banche dati sanitarie amministrative della Regione Piemonte. Inoltre, verrà condotto uno studio più specifico limitato alla popolazione torinese monitorata dal Registro Tumori.

MATERIALI, METODI E RISULTATI ATTESI

La popolazione dello studio è composta da una coorte di pazienti trattati con antidiabetci identificati tramite il Registro delle Prescrizioni Farmaceutiche (RPD) tra il 2000 e il 2006 (circa 375mila pazienti). Il tasso stimato di copertura della popolazione diabetica è intorno, rispettivamente, al 60 e 70% nella Regione Piemonte e nell’area metropolitana torinese.

RPD è un database amministrativo che ha registrato tutte le prescrizioni di trattamenti per la popolazione piemontese a partire dall’anno 2000. Questo archivio di dati contiene un codice identificativo per ogni soggetto, la data di prescrizione, il codice ATC (classificazione anatomica, terapeutica e chimica del farmaco) del trattamento e la sua dose.

Tramite le informazioni del RPD sarà possibile classificare i pazienti in base alle diverse combinazioni di farmaci a cui sono stati sottoposti. Verrà utilizzato, inoltre, l’archivio dei dati delle Schede di Dimissione Ospedaliera (Hospital Discharge Records, HDR) per identificare i casi di cancro nella nostra coorte diabetica. L’HDR è un archivio regionale che registra tutte le dimissioni ospedaliere della Regione Piemonte a partire dal 1995.

I casi incidenti di cancro della mammella e del colon-retto saranno quindi identificati nell’archivio HDR tramite un algoritmo validato [Baldi I, 2008]. Da uno studio precedentemente condotto nella nostra Unità è risultato che tale algoritmo è affidabile in quanto, il suo valore predittivo positivo è, rispettivamente, 87.9 e 92.6% per il tumore al colon-retto e al seno [Baldi I, 2008].

Inoltre, solo per il sottogruppo della coorte residente a Torino, condurremo uno studio più specifico attraverso un linkage con il Registro Tumori del Piemonte, che rileva tutti i casi incidenti di tumore occorsi nella città di Torino (910.504 abitanti aggiornato al 31/12/2009). Questo linkage permetterà di raccogliere anche l’informazione sulla morfologia, lo stadio e il grado del tumore, e offrirà l’opportunità di validare i risultati ottenuti sul cancro della mammella e del colon-retto, usando i dati amministrativi della popolazione regionale. Infine, l’utilizzo del Registro Tumori permetterà di estendere le analisi a tutte le altre sedi tumorali, che non potevano essere identificate con sicurezza nell'HDR.

SCALA DEI TEMPI

Il progetto, di durata biennale, si è concluso nel 2012. Nel 2013 è stata instaurata una collaborazione con l'Imperial College di Londra (Kostas Tsilidis) per l'analisi in parallelo della coorte inglese UK Clinical Practice Research Datalink.
Nel corso del 2015 è prevista la pubblicazione dei risultati principali dello studio.

STATO DI AVANZAMENTO AL 31/12/2014

Nel 2014 è stato pubblicato il paper in collaborazione con l'Imperial College di Londra.

RISORSE E FINANZIAMENTI

Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d'Aosta.

COLLABORATORI

Rosalba Rosato, Daniela Di Cuonzo, Giovannino Ciccone, Roberto Zanetti.

PUBBLICAZIONI

- Tsilidis KK, Capothanassi D, Allen NE, Rizos EC, Lopez DS, van Veldhoven K, Sacerdote C, Ashby D, Vineis P, Tzoulaki I, Ioannidis JP. "Metformin does not affect cancer risk: a cohort study in the U.K. Clinical Practice Research Datalink analyzed like an intention-to-treat trial." Diabetes Care 2014; 37: 2522-32.