STI.VI. Studio pilota di valutazione di interventi di prevenzione primaria nella popolazione invitata nei programmi di screening mammografico e colorettale

STI.VI. Pilot study evaluation of interventions for primary prevention programs in the population invited to mammography and colorectal cancer screening programs

OBIETTIVI GENERALI E SINTESI PROGETTO

Lo studio intende valutare l'efficacia di modelli di intervento per la modifica delle abitudini alimentari scorrette e dei comportamenti sedentari. Tali modelli di intervento sono rappresentati da incontri informativi teorico-pratici condotti da esperti della materia (dieta e attività fisica).

Inoltre, lo studio intende mettere a punto modelli di integrazione e sinergie sempre più ampie tra prevenzione primaria e programmi regionali di screening.

Obiettivo principale dello studio è quello di determinare la fattibilità e l'impatto su alcuni outcome di salute di tali modelli di intervento nella popolazione torinese invitata nei programmi regionali di screening della mammella e del colon-retto.
Inoltre, si intende verificare il mantenimento di uno stile di vita salutare a breve e medio termine.

MATERIALI, METODI E RISULTATI ATTESI

L'intervento è stato proposto al momento dell'effettuazione del test di screening (mammografia per le donne e colonscopia per donne e uomini); sono stati invitati a partecipare i soggetti presentatisi per effettuare l’esame di screening (donne 50-54enni nello screening mammografico e uomini e donne 58enni nello screening colorettale).

I partecipanti sono stati randomizzati in 4 gruppi: gruppo attività fisica, gruppo dieta, gruppo attività fisica e dieta, gruppo di controllo. Essi sono poi stati avviati a un modulo base di intervento (incontri teorici condotti da esperti della materia) seguito da un modulo avanzato (incontri pratici sulla tematica propria del gruppo di studio).

A tutti gli arruolati (compresi i controlli) è stato effettuato un prelievo venoso a digiuno (con due tipologie di campioni di sangue: uno destinato alla crioconservazione e l'altro necessario all'analisi a fresco) e un prelievo di saliva.
Sono state effettuate, inoltre, delle misurazioni antropometriche (altezza, composizione corporea, circonferenza vita) ed è stato compilato un questionario riguardante le abitudini alimentari, l'attività fisica, l'abitudine al fumo e lo stato di salute.
Al termine dello studio sono stati reclutati circa 1200 soggetti (600 attraverso lo screening mammografico e 600 attraverso lo screening colorettale).

STATO DI AVANZAMENTO AL 31/12/2019

Lo studio ha arruolato 667 donne provenienti dallo screening mammografico e 603 soggetti dallo screening colorettale.
È stata osservata una buona compliance alle raccomandazioni alimentari presentate e questa si è accompagnato a una riduzione dell'Indice di Massa Corporea apprezzabile dei gruppi di intervento rispetto a quella dei controlli. I dati evidenziano che i partecipanti sono stati soprattutto soggetti con elevata scolarità e che valutano la propria salute come molto buona.
Riguardo alla fattibilità è stata effettuata un’analisi del drop-out all’intervento. L'11.4% dei soggetti reclutati non hanno iniziato gli interventi consigliati, con soggetti di maggior livello educativo che tendono a partecipare maggiormente. Considerando i soli gruppi attivi, il completamento del corso (massimo una assenza) è risultato pari a 75,1%, con maggiore tasso di completamento nel gruppo dieta. Infine, considerando i follow-up successivi, l’abbandono al follow-up raggiunge complessivamente il 35.0%, con tassi di abbandono maggiore per i gruppi di intervento e per i soggetti più inattivi al baseline.

Lo studio mostra come interventi mirati di prevenzione primaria sugli stili di vita salutari possano essere utili nel migliorare gli stili di vita nella popolazione oggetto di studio. Sono in fase di preparazione due articoli relativi alle analisi presentate.

RISORSE E FINANZIAMENTI

I costi relativi al progetto sono stati coperti dal finanziamento del Ministero della Salute nell'ambito del progetto PIO e dalla Compagnia di San Paolo.

COLLABORATORI

Collaboratori interni: Nereo Segnan, Federica Gallo, Francesca Garena, Pamela Giubilato, Carlo Senore, Andrea Ortale, Elisa Camussi, Maria Piera Mano.
Collaboratori esterni: Andrea Pezzana, Stefania Cazzoli, Giovanni Allegro, Caterina Anatrone, Emilia Riggi.

PUBBLICAZIONI

I risultati preliminari sono stati presentati nel corso di vari convegni scientifici.

Nell'ultimo quinquennio è stato presentato il seguente poster:
Gallo F, Ortale O, Senore C, Mano MP, Pezzana P, Segnan N. e il Gruppo di Lavoro STI.VI. Studio pilota di valutazione di interventi di prevenzione primaria (STI.VI.): stili di vita e caratteristiche socio-demografiche dei partecipanti. Poster presentato al XXXVIII Congresso dell’Associazione Italiana di Epidemiologia, Napoli 5-7 novembre 2014.