Incidenza dei tumori nella popolazione piemontese

Cancer incidence in Piedmont

OBIETTIVI GENERALI E SINTESI PROGETTO

La registrazione dei casi di tumore e la produzione degli indicatori di incidenza è l'attività principale del Registro Tumori Piemonte (RTP); essa viene svolta in maniera continuativa, garantendo la fonte di dati che costituisce la base per ogni altro progetto del RTP.

Il principale obiettivo, fino agli anni passati, era l'estensione della registrazione dei tumori, tradizionalmente svolta per il comune di Torino e per la provincia di Biella, all'intera Regione. Questo importante risultato, maturato attraverso fasi successive, è ora stato raggiunto e attualmente si punta al suo progressivo consolidamento.

MATERIALI, METODI E RISULTATI ATTESI

La registrazione dei tumori si basa sulla raccolta sistematica ed esaustiva di dati provenienti da molteplici fonti che originano dai sistemi informativi esistenti: dimessi nella Regione e fuori Regione (SDO), Anatomia patologica, registri di mortalità, file delle prestazioni ambulatoriali. Tali fonti hanno caratteristiche e origine diverse: il registro di mortalità è direttamente prodotto dal registro (vedi scheda n. 2.003), altre (SDO, prestazioni ambulatoriali) sono fornite dalla Regione Piemonte già standardizzate, altre ancora (Anatomia patologica) richiedono la raccolta capillare presso tutti i servizi regionali e un pretrattamento per standardizzarne e codificarne le informazioni.

Gli archivi così costituiti vengono sottoposti a record linkage per unificare le informazioni relative ai singoli pazienti e, quindi, per individuare i casi di neoplasia. Il controllo anagrafico dei casi individuati, e quindi la verifica della loro appartenenza alla popolazione in esame, viene effettuato attraverso l’anagrafe regionale degli assistiti.

I casi individuati vengono poi revisionati e certificati da parte di operatori esperti e supervisionati da personale medico; nei casi più complessi si effettua la consultazione della cartella clinica. Infine, a scopo complementare vengono consultate ulteriori fonti quali, per esempio, l’archivio regionale delle autorizzazioni per le cure all’estero e l'archivio della fondazione FARO.

Le informazioni raccolte e le regole di registrazione sono quelle determinate dalle convenzioni internazionali dei Registri Tumori. La codifica nosografica avviene tramite l’uso della CIM-O, III edizione. Gli indicatori di completezza e di qualità sono regolarmente calcolati secondo le norme internazionali.   

I risultati fin qui ottenuti sono relativi all’incidenza nel comune di Torino, dal 1985 al 2012, e all’Area Metropolitana di Torino, per quanto riguarda il quinquennio 2008-2012, e alla Regione per il biennio 2013-2014 sono pubblicati sul sito web del CPO Piemonte, nella sezione Dati - Registro tumori.

I dati del primo biennio di incidenza regionale (2013-14), presentati nel corso di un convegno tenutosi il 9 aprile 2019, sono stati pubblicati in una brochure e sul sito del CPO. 

STATO DI AVANZAMENTO AL 31/12/2019

Per quanto concerne l’Area Metropolitana di Torino e la provincia di Biella è stata completata la registrazione del quinquennio di incidenza tumorale relativa agli anni 2008-2012 e i dati sono stati pubblicati dalla IARC nella XI edizione di Cancer incidence in five continents. Per quanto riguarda l’intera Regione nel 2018 sono stati prodotti i dati del biennio 2013-14 ed è in corso il trattamento degli archivi del 2015.

Gli indicatori d’incidenza, sopravvivenza, prevalenza, mortalità sono aggiornati periodicamente e pubblicati sul sito del CPO Piemonte. I dati dei Registri Tumori Italiani sono inoltre presenti sul sito www.registri-tumori.it.

RISORSE E FINANZIAMENTI

L’attività rientra nelle funzioni istituzionali del CPO Piemonte. Gli studi collaborativi prevedono unicamente un rimborso spese per la partecipazione alle riunioni di coordinamento e per l’invio del materiale.

COLLABORATORI

Silvia Patriarca, Franca Gilardi, Paola Busso, Irene Sobrato.

PUBBLICAZIONI

-  Dal Maso L, Panato C, Franceschi S, Serraino D, Buzzoni C, Busco S, Ferretti S, Torrisi A, Falcini F, Zorzi M, Cirilli C, Mazzucco W, Magoni M, Collarile P, Pannozzo F, Caiazzo AL, Russo AG, Gili A, Caldarella A, Zanetti R, Michiara M, Mangone L, Filiberti RA, Fusco M, Gasparini F, Tagliabue G, Cesaraccio R, Tumino R, Gatti L, Tisano F, Piffer S, Sini GM, Mazzoleni G, Rosso S, Fanetti AC, Vaccarella S; for AIRTUM working group. The impact of overdiagnosis on thyroid cancer epidemic in Italy, 1998-2012.Eur J Cancer. 2018 May;94:6-15.
- Bray F, Colombet M, Mery L, et al , editors (2017) Cancer Incidence in Five Continents, Vol. XI (electronic version). Lyon: International Agency for Research on Cancer.  (http://ci5.iarc.fr)
- Busco S, Buzzoni C, Mallone S, et al. Italian cancer figures - Report 2015: The burden of rare cancers in Italy. Epidemiol Prev 2016; 40: 1-120.
- Dal Maso L, Terracini B, Mosso ML, Buzzoni C; AIRTUM Working Group. Hodgkin lymphoma in Italian children and adolescents. Epidemiol Prev 2016; 40: 382.
- Crocetti E, Buzzoni C, AIRTUM Working Group. The contribution of the Italian association of cancer registries (AIRTUM). Epidemiol Prev 2016; 40: 28-30.
- Gavin A, Rous B, Marcos-Gragera R, et al. Towards optimal clinical and epidemiological registration of haematological malignancies: Guidelines for recording progressions, transformations and multiple diagnoses. Eur J Cancer 2015; 51: 1109-22 (IF 4.819).
- Steliarova-Foucher E, O'Callaghan M, Ferlay J, et al. The European Cancer Observatory: A new data resource. Eur J Cancer 2015; 51: 1131-43. (IF 5.417)
- Rosso S, Zanetti R. Quality of information and cancer care planning in China: a commentary to the report of cancer incidence and mortality in China. Ann Transl Med 2014; 2: 66.
- Zanetti R, Schmidtmann I, Sacchetto L, et al. Completeness and timeliness: Cancer registries could/should improve their performance. Eur J Cancer 2015; 51: 1091-8. (IF 5.417)
- Berwick M, Reiner AS, Paine S, et al. Sun Exposure and Melanoma Survival: A GEM Study. Cancer Epidemiol Biomarkers Prev 2014; 23: 2145-52.
- Zanetti R, Sera F, Sacchetto L, Coebergh JW, Rosso S. Power analysis to detect time trends on population-based cancer registries data: When size really matters. Eur J Cancer 2015; 51: 1082-90. (IF 5.417)
- Forman D, Bray F, Brewster DH, Gombe Mbalawa C, Kohler B, Piñeros M, Steliarova-Foucher E, Swaminathan R and Ferlay J eds (2013) Cancer Incidence in Five Continents, Vol. X (electronic version) Lyon, IARC. http://ci5.iarc.fr
- AIRTUM Working Group. Italian cancer figure 2013. Multiple tumours. Epidemiol Prev 2013; 37: 1-152.
- Rossi S, Crocetti E, Capocaccia R, Gatta G; AIRTUM Working Group. Estimates of cancer burden in Italy. Tumori 2013; 99: 416-24.
- Dal Maso L; AIRTUM Working Group. Lung cancer incidence in young women (20-49 years) reached incidence in young men. Epidemiol Prev 2013; 37: 187.
- Ferlay J, Steliarova-Foucher E, Lortet-Tieulent J, et al. Cancer incidence and mortality patterns in Europe:estimates for 40 countries in 2012. Eur J Cancer 2013; 49: 1374-403.
- AIRTUM Working Group; CCM; AIEOP WORKING GROUP. Italian cancer figures, report 2012: Cancer in children and adolescents. Epidemiol Prev 2013; 37: 1-225.
- Quaglia A, Lillini R, Crocetti E, Buzzoni C, Vercelli M; AIRTUM Working Group. Incidence and mortality trends for four major cancers in the elderly and middle-aged adults: an international comparison. Surg Oncol 2013; 22: e31-8.
- Rosso S, Sacchetto L, Giacomin A, et al. Estimates of cancer burden in Piedmont and Aosta Valley. Tumori 2013; 99: 269-76.