Registrazione della mortalità tumorale nella Regione Piemonte

Cancer mortality registration in Piedmont

OBIETTIVI GENERALI E SINTESI PROGETTO

Tramite l'acquisizione di copia della scheda ISTAT di decesso (o di sua equivalente trascrizione) per tutti i decessi avvenuti nei comuni della Regione Piemonte e in residenti piemontesi deceduti fuori Regione si svolgono le seguenti attività:

  • follow-up di mortalità dei casi incidenti;
  • epidemiologia descrittiva della mortalità tumorale nella Regione;
  • service di end point per la mortalità ad altri studi interni ed esterni al CPO Piemonte.

L’archivio, da alcuni anni, è utilizzato come strumento di case finding e di follow-up.
Per ragioni di omogeneità con i dati pubblicati in sede nazionale e dalle altre regioni è invece cessato l'utilizzo come base per le elaborazioni statistiche descrittive della mortalità tumorale che sono state realizzate a partire dai file ISTAT. Tuttavia, dopo l’introduzione dell’ICD 10 e di sistemi automatici di codificazione, il sistema dell’ISTAT ha subito un grave rallentamento. La conseguenza di tali decisioni, per il Registro Tumori Piemonte, è che il suo archivio di mortalità deve poter essere utilizzabile come base per statistiche descrittive.

MATERIALI, METODI E RISULTATI ATTESI

L’archivio è alimentato da un flusso postale proveniente da comuni e Aziende Sanitarie Locali per quanto riguarda i comuni diversi da quello di Torino. Per quest’ultimo viene codificata la mortalità generale ed è acquisito direttamente un file informatizzato dai dati codificati, nell’ambito delle funzioni vicarie al Servizio di Igiene Pubblica che il Registro Tumori ha acquisito.

L’acquisizione dei dati per i residenti deceduti fuori Regione avviene per corrispondenza postale con tutti i comuni d’Italia.
Sui dati cartacei in arrivo sono eseguite le seguenti attività:

  • controllo di completezza degli invii;
  • codificazione nosografica e registrazione delle cause di decesso dei residenti in Torino e dei deceduti in Torino non residenti;
  • registrazione delle cause di decesso per i residenti in Piemonte;
  • archiviazione strutturata dei documenti cartacei per i soli residenti in Torino;
  • manutenzione periodica del flusso per il recupero di eventuali dati mancanti.

STATO DI AVANZAMENTO AL 31/12/2019

L’attività è iniziata nel 1985 ed è permanente. Nel gennaio di ogni anno viene completato il processo relativo agli invii dell’anno precedente. Entro il primo semestre di ogni anno viene completata l’acquisizione dei casi dell’anno precedente che hanno richiesto una procedura di sollecito per il loro ottenimento; entro la fine di ogni anno vengono acquisiti i dati relativi ai decessi fuori Regione.

E’ in corso di completamento l’acquisizione dei dati relativi al 2018. All’attività di routine si aggiunge la manutenzione dei flussi e l'analisi sui livelli di completezza dei flussi locali di mortalità.
L’archivio della mortalità tumorale, viene adoperato per rispondere a esigenze informative (generalmente in termini di follow-up di pazienti) da parte di clinici e operatori di prevenzione, alle quali si è risposto con tempestività e con tassi di completezza varianti dal 95 al 100%.

RISORSE E FINANZIAMENTI

L’attività rientra nelle funzioni istituzionali del CPO Piemonte.

COLLABORATORI

Silvia Patriarca, Rita Castelvetere, Franca Gilardi.

PUBBLICAZIONI

Gli indicatori di mortalità sono pubblicati e periodicamente aggiornati sul sito del CPO.

- Zanetti R, Sacchetto L, Calvia M, et al. Economic evaluation of cancer registration in Europe. J Registry Manag 2014 Spring; 41: 31-7.
- Zanetti R, Sera F, Sacchetto L, Coebergh JW, Rosso S. Power analysis to detect time trends on population-based cancer registries data: When size really matters. Eur J Cancer 2015; 51: 1082-90.