Archivio cancerogeni

Database of carcinogenic agents

OBIETTIVI GENERALI E SINTESI PROGETTO

Offrire un servizio di documentazione qualificato, in grado di fornire pareri e valutazioni invece di semplici raccolte bibliografiche e collaborare alla realizzazione di studi eziologici, dando assistenza per la valutazione retrospettiva dell’esposizione e  mettendo a disposizione di gruppi di ricerca, oltre che del pubblico, le conoscenze bibliografiche e fattuali sulle esposizioni a cancerogeni.

Pubblicare e divulgare dati italiani sull'esposizione a cancerogeni e mappe di professioni e industrie che comportano rischi di cancerogenicità (vedi sezione Dati, Cancerogeni sul sito web www.cpo.it).

Partecipare alla valutazione dell'esposizione in studi di epidemiologia occupazionale e ambientale. Partecipare allo sviluppo del progetto SYNERGY (analisi combinata di studi caso-controllo sull'interazione tra esposizioni professionali a cancerogeni nell'eziologia del cancro polmonare), collaborando alla realizzazione del database di esposizioni professionali a cancerogeni EXPOSYN e alla costruzione e applicazione della matrice esposizione-professione SYNJEM.

Raccogliere informazioni utili a valutare l’evoluzione temporale dell'esposizione a cancerogeni professionali e ambientali.

MATERIALI, METODI E RISULTATI ATTESI

L'attività è svolta in modo continuativo.

Viene mantenuto l'accesso alle principali fonti informative italiane e internazionali, tra cui il programma delle monografie dell'International Agency for Research on Cancer (IARC), il Report on Carcinogens del National Toxicology Program e le basi dati bibliografiche come Toxline e Medline. Le informazioni utili all'identificazione dei cancerogeni e alla stima della prevalenza e intensità delle esposizioni possono così essere estratte e utilizzate per rassegne e meta-analisi, in risposta a interrogazioni da parte del pubblico o di amministrazioni pubbliche.

In supporto a programmi e studi specifici, come SYNERGY, è condotta la raccolta di dati di esposizione a cancerogeni, prodotti da enti di controllo governativi. In tal caso i dati sono registrati in basi di dati di esposizione. Si collabora anche alla classificazione e codifica dei dati di esposizione professionale e ambientale.

STATO DI AVANZAMENTO AL 31/12/2019

L’archivio cancerogeni è ubicato presso il presidio ospedaliero San Vito, afferente alla SC Epidemiologia dei Tumori U dell'AOU Città della Salute e della Scienza di Torino. Nel 2019 sono stati forniti pareri a richiesta di enti pubblici (Regione, Aziende Sanitarie, SPreSAL ecc.) e a privati cittadini. E’ stata mantenuta la raccolta di documentazione di base (Monografie IARC, NTP-RoC, RTECS, IRIS ecc).

E' proseguita la collaborazione a indagini epidemiologiche per la stima dell’esposizione, incluse le attività descritte nelle schede 4.001, 4.002, 4.003 e 4.033.

Prosegue, inoltre, la partecipazione a SYNERGY (cfr. scheda 4.053), fornendo la matrice esposizione-professione dei cancerogeni respiratori e l’esperienza necessaria al suo utilizzo nell’analisi di studi caso-controllo. La costruzione di SYNJEM, matrice esposizione-professione per gli agenti SYNERGY, è stata completata ed è stato pubblicato un resoconto scientifico su SYNJEM. Sono stati altresì pubblicati i risultati delle analisi sul rischio associato all'esposizione all'amianto.

E' stato mantenuto il database dei cancerogeni la cui potenziale presenza in matrici alimentari sia stata segnalata in una Monografia IARC o RoC.
Il database è stato utilizzato per generare una matrice esposizione-alimenti. La contaminazione di alimenti anche di largo consumo da parte di sostanze classificate come cancerogene da IARC o RoC risulta potenzialmente frequente.

Dal 2017 è iniziata la collaborazione al piano 2016-18 di ricerche con INAIL per il progetto BRIC ID 55 “Classificazione per rischio dei lavoratori ex-esposti ad amianto in base ai risultati di studi epidemiologici con valutazione quantitativa dell’esposizione”. Il ruolo dell’archivio cancerogeni è la valutazione dell’esposizione negli studi di popolazione e in quelli su coorti professionali inclusi nel progetto. Lo studio è proseguito nel 2018 con il linkage con la matrice SYNJEM.

Nel 2018 è stata avviata una collaborazione con DORS per la validazione della matrice MAT-Line attraverso il confronto con l'archivio delle esposizioni del Registro Mesoteliomi Maligni.

RISORSE E FINANZIAMENTI

L’attività rientra nelle funzioni istituzionali del CPO Piemonte. Il progetto BRIC ID 55 è finanziato da INAIL.

COLLABORATORI

Corrado Magnani, Franco Merletti, Carol Brentisci, Manuela Gangemi, Antonella Stura.

PUBBLICAZIONI

- Olsson AC, Vermeulen R, Schüz J, et al. Exposure-Response Analyses of Asbestos and Lung Cancer Subtypes in a Pooled Analysis of Case-Control Studies. Epidemiology 2017; 28: 288-29.
- Peters S, Vermeulen R, Portengen L, et al. SYN-JEM: A Quantitative Job-Exposure Matrix for Five Lung Carcinogens. Ann Occup Hyg 2016; 60: 795-811.
- Peters S, Kromhout H, Portengen L, et al. Sensitivity Analyses of Exposure Estimates from a Quantitative Job-exposure Matrix (SYN-JEM) for Use in Community-based Studies. Ann Occup Hyg 2013; 57: 98-106.