Lo screening per il cancro nell'Unione Europea. Una survey del CPO Piemonte con l'International Agency for Research on Cancer

Second Report on the implementation of the Council Recommendation on cancer screening in the European Union

OBIETTIVI GENERALI E SINTESI PROGETTO

Nel 2003 il Consiglio Europeo ha emanato una raccomandazione (2003/878/CE) con la quale stabilisce i principi di buona pratica nella diagnosi precoce del cancro, invita i Paesi membri a intraprendere un'azione comune per attivare i programmi di screening per i carcinomi della mammella, del collo dell'utero e del colon-retto e prescrive l'adozione di controlli di qualità a tutti i livelli, dallo screening alla terapia dei casi identificati.
La raccomandazione prevede anche una periodica verifica della sua applicazione, ciò che è avvenuto con il "First Report on the implementation of the Council Recommendation on cancer screening in the European Union", pubblicato nel 2008 (http://ec.europa.eu/health/ph_determinants/genetics/documents/cancer_screening.pdf).

MATERIALI, METODI E RISULTATI ATTESI

Il compito di produrre il "Second Report on the implementation of the Council Recommendation on cancer screening in the European Union" è stato assegnato all'International Agency for Research on Cancer (IARC) e al CPO Piemonte.
A differenza del primo report, il secondo non si baserà soltanto su un questionario relativo all'organizzazione dei programmi, ma anche sulla raccolta dei dati necessari a calcolare indicatori di copertura della popolazione e di performance.

STATO DI AVANZAMENTO AL 31/12/2019

Sono stati preparati i materiali relativi all'indagine (questionari strutturati compilabili su web per ciascuno dei tre screening, tabelle strutturate per inserire i dati aggregati e per il calcolo degli indicatori).

Il call for data è stato effettuato in diverse riprese dall'estate del 2015 al luglio 2016. Nel febbraio 2016 si è svolta una riunione europea presso la IARC alla quale hanno preso parte 22 dei 28 Paesi membri. L'analisi dei dati è stata effettuata nel periodo marzo-settembre 2016. Il report nella sua versione finale è stato inviato alla Commissione Europea nel dicembre 2016. 

Nel gennaio 2017 il report è stato pubblicato.

E' in corso la preparazione di una application per estendere il report in altri continenti.

E' stato assegnato al CPO un finanziamento da parte della IARC (Seed grant) per contribuire allo sviluppo del portale informatico Screen5.

Con il sostegno di ECL (European Cancer Leagues) il gruppo che ha curato la stesura del secondo report (IARC, CPO, Finnish Cancer Registry) ha coinvolto altri gruppi europei che in diversi ambiti svolgono attività di monitoraggio delle performance dello screening (Erasmus NC, coordinatore del progetto H2020 EUTOPIA, CHAIN - Centre for Global Health Inequalities Research) oltre al JRC di Ispra, nella definizione di una proposta di un piano di lavoro per la redazione di un terzo report sull’attività di screening in Europa e per la creazione di una infrastruttura che supporti un’attività routinaria di monitoraggio della qualità dei programmi di screening.

A maggio 2019 è stata avviata l'attività del portale CanScreen5 da parte di IARC. Membri del CPO Piemonte (Carlo Senore e Antonio Ponti) fanno parte dello steering committee e dell'advisory board del progetto.

RISORSE E FINANZIAMENTI

European Commission attraverso un contratto IARC 2015-2017.

Seed grant IARC 2018.

COLLABORATORI

Nereo Segnan, Guglielmo Ronco, Carlo Senore, Mariano Tomatis, Denise Casella e il gruppo di progetto IARC.

PUBBLICAZIONI

- Ponti A, Anttila A, Ronco G, et al. Cancer Screening in the European Union (2017). Report on implementation on cancer screening. 2017.
- Basu P, Ponti A, Anttila A, et al. Status of implementation and organization of cancer screening in the European Union Member States - summary results from the second European screening report. Int J Cancer 2018; 142: 44-56. doi: 10.1002/ijc.31043. Epub 2017 Oct 10. Erratum in: Int J Cancer 2018; 143(1): E1. (IF 7.36)
- Basu P, Ponti A, Anttila A, et al. Author’s reply to: Cancer screening policy in Hungary. Int J Cancer 2018; 143: 1005. (IF 7.36)
- Senore C, Basu P, Anttila A, Ponti A, Tomatis M, Vale DB, Ronco G, Soerjomataram I, Primic-Žakelj M, Riggi E, Dillner J, Elfström MK, Lönnberg S, Sankaranarayanan R, Segnan N. Performance of colorectal cancer screening in the European Union Member States: data from the second European screening report. Gut 2018 Dec 10. pii: gutjnl-2018-317293. doi: 10.1136/gutjnl-2018-317293. [Epub ahead of print] (IF 17.016)
- Vale DB, Anttila A, Ponti A, Senore C, Sankaranaryanan R, Ronco G, Segnan N, Tomatis M, Žakelj MP, Elfström KM, Lönnberg S, Dillner J, Basu P. Invitation strategies and coverage in the population-based cancer screening programmes in the European Union. Eur J Cancer Prev 2019; 28: 131-140.