Women’s Right To Health - The WoRTH project

Women’s Right To Health - The WoRTH project

OBIETTIVI GENERALI E SINTESI PROGETTO

  • Promuovere il diritto alla salute delle donne, favorendo l’accesso a servizi di prevenzione oncologica di qualità in tre Paesi appartenenti al network Euromed (vedi scheda 3.036): Albania, Montenegro e Marocco.
  • In questi contesti, identificare le barriere genere-correlate all’accesso allo screening ed eventuali interventi volti a mitigarle.

MATERIALI, METODI E RISULTATI ATTESI

In ognuno dei tre Paesi, e in due aree territoriali (una urbana e una rurale), si prevede:

  • l’esecuzione di un’analisi di contesto per valutare le caratteristiche economiche, sociali ed epidemiologiche;
  • l’implementazione di un progetto pilota per valutare l’efficacia e la sostenibilità di programmi di screening, utilizzando l'HPV come test primario di screening per quanto riguarda il carcinoma del collo dell’utero, e l’esame clinico del seno per lo screening mammografico;
  • lo svolgimento di attività di formazione ai professionisti della sanità coinvolti nei programmi di screening;
  • la promozione di campagne di sensibilizzazione rivolte alle donne sui benefici della prevenzione dei tumori della cervice e della mammella;
  • la promozione di reti nazionali che coinvolgono i principali attori nel campo della prevenzione oncologica (ad es. politici, personale sanitario, e rappresentanti della società civile).

Inoltre, a livello dell'area del Mediterraneo, verranno rinforzati i rapporti fra agenzie internazionali, istituti di ricerca in ambito oncologico, autorità nazionali.

Nel 2017, nell’ambito dell’analisi di contesto, sono state identificate delle strategie più appropriate per il reclutamento e l'invito ai programmi di screening delle donne appartenenti alla popolazione bersaglio.

STATO DI AVANZAMENTO AL 31/12/2019

Nel corso del 2019 si sono sviluppate e concluse le attività della prima fase del progetto (analisi del contesto e focus sulle strategie di reclutamento per lo screening della cervice) finanziate attraverso il progetto sponsorizzato dall'Istitut National du Cancer (INCa) in Montenegro, Albania e Marocco.
Nei giorni 19 e 20 giugno 2019, si è tenuto a Marrakech il workshop finale del progetto finanziato da INCa.
Al workshop hanno partecipato rappresentanti delle seguenti organizzazioni: OMS, INCa, UfM, UNFPA, Ospedale Charitè di Berlino, IARC, ECL, MENA Coalition, Lalla Salma Foundation.
Oltre ai rappresentanti dei tre Paesi direttamente coinvolti nel progetto, hanno partecipato al workshop rappresentanti di: Turchia, Serbia e Giordania.
Il workshop è stata l'occasione in primo luogo di presentare i risultati della prima fase del progetto, ma anche di individuare possibili strategie per proseguire l'attività nei vari Paesi.
A partire dalle attività e dagli interventi del workshop è stato preparato un articolo, attualmente in fase di review.
I risultati delle attività svolte in Albania sono stati presentati al meeting dell'International Cancer Screening Network che si è tenuto a Rotterdam il 3-5 giugno 2019. I risultati sono stati inoltre descritti in un articolo in corso di presentazione.

RISORSE E FINANZIAMENTI

L’avvio del progetto è stato possibile grazie a un finanziamento dell‘Istitut National du Cancer (INCa) che focalizza il suo obiettivo primario nell’analisi delle più adeguate strategie di reclutamento nei tre contesti in questione.

COLLABORATORI

Livia Giordano, Piera Vicari, Roberta Castagno, Marta Dotti, Lina Jaramillo.

PUBBLICAZIONI

http://ufmsecretariat.org/womens-right-to-health-the-worth-project/
Nasser S, Berek J, Ullrich A, Giordano L, Sehouli J. A report on the Marrakech International Women's Cancer Days: dialogs and implications. Int J Gynecol Cancer. 2019; 29: 417-421.