Lo screening dei tumori e la diagnosi precoce nei Paesi del Mediterraneo

Cancer screening and early diagnosis in Mediterranean countries

OBIETTIVI GENERALI E SINTESI PROGETTO

L’obiettivo generale del progetto consiste nella costruzione, implementazione e mantenimento di una rete di comunicazione tra rappresentanti nazionali dei paesi del Mediterraneo (Marocco, Algeria, Tunisia,  Egitto, Israele, Territori Palestinesi, Libano, Giordania, Turchia,  Albania, Kosovo, Montenegro, Serbia, Croazia, Bosnia ed Erzegovina).

Obiettivi specifici:

  • costruzione e mantenimento della rete in collaborazione con organismi nazionali e internazionali attivi nel campo della programmazione e della gestione di programmi di screening oncologico;
  • raccolta di dati relativi alla  programmazione e/o implementazione di programmi di screening all’interno dei Paesi partecipanti al progetto;
  • preparazione e realizzazione di workshop annuali di discussione dei principali aspetti della prevenzione secondaria dei tumori coerentemente con le caratteristiche peculiari di ciascun Paese;
  • realizzazione e gestione di un sito internet;
  • pianificazione di specifici progetti di collaborazione bilaterale con alcuni dei Paesi aderenti al progetto;
  • attività di fundraising.

MATERIALI, METODI E RISULTATI ATTESI

Il gruppo di coordinamento del progetto ha individuato gli istituti e gli organismi nazionali e internazionali con cui stabilire delle forme di collaborazione come per esempio l’Istitut du Cancer di Parigi, l’Instituto Catalano di Oncologia, il WHO e l’Ospedale Charitè di Berlino. Allo stesso tempo si è lavorato nella direzione di identificare nei vari Paesi dell’area interessata dei referenti locali e nella verifica del loro riconoscimento istituzionale da parte delle autorità locali (Ministeri della Salute).

Una volta individuati possibili partner e rappresentanti locali si è lavorato nell’organizzazione di incontri periodici e di survey che consentissero di mantenere aggiornate le informazioni relative all’andamento delle attività di diagnosi precoce e di screening nei vari Paesi.
Le informazioni raccolte sono state sistematizzate e pubblicate sul sito internet del progetto (http://euromedcncer.cpo.it).
Sono infine state organizzate delle attività di fundraising per mantenere attivo il progetto e consentirne ulteriori sviluppi.

STATO DI AVANZAMENTO AL 31/12/2019

Nel 2019 è proseguita l’attività di networking con i Paesi partecipanti al progetto, in particolare con i Paesi coinvolti nel progetto WORTH (Albania, Marocco e Montenegro) e con le diverse istituzioni internazionali che negli anni hanno preso parte alle attività promosse.

Il 19-20 giugno 2019 si è tenuto a Marrakech il workshop finale del progetto finanziato da INCa. Oltre ai rappresentanti dei tre Paesi direttamente coinvolti nel progetto, hanno partecipato alle attività del workshop rappresentanti di: Turchia, Serbia e Giordania.
La presentazione delle attività fatte nei Paesi che hanno partecipato al progetto promosso da INCa hanno suscitato un notevole interesse da parte dei Paesi della rete EUROMED al momento non coinvolte in esso: si sta dunque cercando di individuare delle strategie specifiche per sviluppare progetti similari.

Nel 2019 si sono inoltre presi contatti con una cooperativa specializzata in progetti di eHealth nei Paesi a basso e medio reddito con cui è stata elaborata una proposta per la realizzazione di un cruscotto per il monitoraggio delle infezioni da papilloma virus.
E' infine proseguita la collaborazione con il Centre for Global Health del National Cancer Institute statunitense attraverso la partecipazione al Meeting del ICSN che si è tenuto a Rotterdam dal 3 al 5 giugno 2019.

RISORSE E FINANZIAMENTI

INCa; WHO Regional Office for Europe.

Altri Centri coinvolti: 

  • Ministero della Salute - Roma;
  • WHO Headquarters - Genève;
  • WHO Regional Office for Europe - Copenhagen;
  • WHO Regional Office for Eastern Mediterranean - Il Cairo;
  • Institut National du Cancer - Paris;
  • International Agency for Research on Cancer - Lione;
  • Institut Català d'Oncologia - Barcellona;
  • Ospedale universitario della Charité - Berlino.

COLLABORATORI

Roberta Castagno, Piera Vicari, Marta Dotti, Lina Jaramillo.

PUBBLICAZIONI

Giordano L, Bisanti L, Salamina G, Ancelle Park R, Sancho-Garnier H, Espinas J, Berling C, Rennert G, Castagno R, Dotti M, Jaramillo L, Segnan N; Euromed Cancer working group.
The EUROMED CANCER network: state-of-art of cancer screening programmes in non-EU Mediterranean countries. Eur J Public Health. 2016; 26: 83-9.
- Nasser S, Berek J, Ullrich A, Giordano L, Sehouli J. A report on the Marrakech International Women’s Cancer Days: dialogs and implications. Int J Gynecol Cancer 2019; 29: 417-421.