Screening con HPV nelle donne più giovani e screening nelle donne vaccinate

HPV screening among young or HPV-vaccined women

OBIETTIVI GENERALI E SINTESI PROGETTO

Valutare se nelle donne con meno di 30 anni lo screening con HPV secondo un protocollo meno aggressivo permette di evitare l’eccesso di sovradiagnosi osservato con protocolli standard.
Determinare il metodo più efficiente per sottoporre a screening cervicale le donne vaccinate per HPV16/18, in particolare riguardo all’intervallo tra round di screening.

MATERIALI, METODI E RISULTATI ATTESI

Trial randomizzato HPV con meno di 30 anni. Eligibili donne di 25 anni (primo round di screening) o 28 (secondo round) se non trovate CIN di alto grado al primo. Braccio convenzionale: screening basato solo sulla citologia secondo i protocolli attualmente in vigore. Dopo il secondo round di screening, se nella norma vengono inviate a 3 anni. Le donne assegnate al braccio sperimentale fanno test HPV. Se il test è negativo vengono inviate a nuovo round di screening a 30 anni. Se positive fanno screening basato esclusivamente sulla citologia come nel braccio convenzionale.

Screening HPV su coorti vaccinate. Le donne delle prime coorti di nascita vaccinate a 16 anni di età, dopo consenso informato, vengono screenate con test HPV con medesimo protocollo delle donne assegnate al braccio sperimentale del trial HPV giovani. Ciò permette di costituire coorti di donne vaccinate possibilmente dopo l’inizio dell’attività sessuale ma HPV negative a 25 anni.
Queste donne verranno poi seguite ai rounds di screening successivi, allungando progressivamente l’intervallo di screening sulla base della prevalenza di CIN di alto grado individuate a 30 anni.

Questo porterà a costruire un sistema di valutazione e monitoraggio che permetta l’integrazione di programmi di prevenzione primaria (vaccini) con quelli di prevenzione secondaria (screening) come previsto dalla Consensus Conference  e di definire qual è il miglior test di screening (test HPV o Pap test) e il miglior intervallo fra test, per le ragazze vaccinate contro l’HPV e per quelle non vaccinate.

STATO DI AVANZAMENTO AL 31/12/2019

Il trial randomizzato HPV con meno di 30 anni si è concluso il 31/11/2019. E' stata presentata al Ministero della Salute la relazione finale, con i risultati al baseline. In sintesi, nel periodo di reclutamento sono state invitate 18953 donne. 5623 donne (80.3%) hanno aderito allo studio. 2809 donne sono state randomizzate al braccio sperimentale (HPV test), 2814 donne al braccio convenzionale (Pap test).

I dati relativi al reclutamento dimostrano una riduzione significativa (p<0.005) del tasso di invio immediato in colposcopia nel braccio sperimentale (6.2%) rispetto al braccio convenzionale (8.6%). La Detection Rate di CIN2 al reclutamento nel braccio sperimentale (12.5‰) risulta non significativamente inferiore a quella del braccio convenzionale (11.9‰) e conferma la sicurezza del protocollo studiato.

Screening HPV su coorti vaccinate. Torino e i dipartimenti partecipanti allo studio hanno avuto parere favorevole da parte dei Comitati Etici e hanno iniziato l’arruolamento.

I dati degli archivi vaccinali sono stati acquisiti dal Servizio di riferimento regionale di epidemiologia per la sorveglianza, la prevenzione e il controllo delle malattie infettive (SEREMI). E’ stato effettuato il linkage con i dati di screening.
Le modifiche informatiche necessarie per l’applicazione dei protocolli degli studi sono state implementate.

Per analizzare la corrispondenza fra stato vaccinale definito da archivio e stato vaccinale riferito dalla donna è stato predisposto un questionario da somministrare a un campione di donne che non risultano vaccinate nei registri vaccinali e che hanno aderito allo studio. Realizzazione di un sistema per la acquisizione dei dati online. Lo stesso sistema verrà utilizzato per la raccolta delle informazioni relative alla gestione dei kit per la realizzazione della banca biologica.

Sono stati realizzati corsi per la formazione delle ostetriche, in merito a compiti specifici necessari per la conduzione dello studio.

Attualmente sono state invitate 25.822 donne nei dipartimenti della Regione Piemonte che partecipano allo studio. 5856 donne hanno aderito allo studio. L'arruolamento è in corso.

RISORSE E FINANZIAMENTI

Ministero della Salute Ricerca Finalizzata (AOU Città della Salute e della Scienza di Torino).
Ministero della Salute, Fondi progetti CCM (a ISPRO FI).
UE (FP7).

COLLABORATORI

Guglielmo Ronco, Raffaella Rizzolo, Anna Gillio Tos, Laura De Marco, Nicolina Leo, Laura Massari, Cristina Larato.

PUBBLICAZIONI

- Giorgi Rossi P, Carozzi F, Federici A, et al. Cervical cancer screening in women vaccinated against human papillomavirus infection: Recommendations from a consensus conference. Prev Med 2017; 98: 21-30.